Laser Tag - Battlefield City

Vai ai contenuti

Menu principale:

Laser Tag

Il Laser Tag è una simulazione di combattimento che sfrutta fedeli repliche di armi reali combinate con un innovativo sistema ad infrarossi.

Le repliche utilizzate sono ASG (Air Soft Gun, ovvero fucili elettrici che sparano pallini di plastica) modificate con un Kit di elettronica laser che può essere montato sia internamente alla replica che esternamente in un apposito contenitore (Anpeq).

A seconda del tipo di modifica utilizzato l'ASG può continuare a sparare pallini, anche se è molto più frequente la modifica così detta "definitiva" che non rende più utilizzabile tale funzione.

La modifica definitiva, infatti, sacrificando la possibilità di sparare i pallini, rende possibile l'utilizzo dei così detti caricatori attivi (ovvero bisognerà fisicamente cambiare il caricatore in uso), nonché l'utilizzo del selettore di fuoco, oltre alla possibilità di sincronizzare il motorino elettrico della replica con la cadenza di fuoco impostata sulla componente elettronica.

Ma in cosa consistono in dettaglio i Kit di modifica Laser Tag della RED RAY e come funziona il gioco?

I Kit della RED RAY, già assemblati o, i meno diffusi "kit fai da te", comprendono una parte elettronica (solitamente inserita nell'anpeq), un proiettore in metallo (prodotto dalla nota casa italiana Sniper MK) per "sparare" il raggio di infrarosso, non laser, quindi totalmente innocuo, ed infine, dei sensori, collegati alla replica con un cavo elastico o tramite sistema wireless, da tenere sul capo (su un elmetto, un cappellino o quant'altro) per poter essere colpiti.

              NON VALIDO
                 PER PRENOTAZIONI


 
Nessun commento

Allo stesso modo sono configurabili i parametri riferiti all'arma replicata impostando la cadenza di fuco, il numero di proiettili presenti nei caricatori, il numero di caricatori da poter utilizzare complessivamente durante il gioco ed altro ancora.

Una volta eseguite tali configurazioni, si può iniziare a giocare. Per eliminare l'avversario bisognerà semplicemente sparare sui sensori presenti sul capo. Appena i suoi punti vita saranno arrivati a zero, sarà eliminato e la sua eliminazione sarà segnalata con una sirena, quindi inequivocabile.
Finalmente si avrà la sicurezza di aver mandato a segno i propri colpi ad unico svantaggio degli Highlander.

Laser tag
Anche durante il gioco la componente elettronica porta vantaggi al panorama del Laser Tag dando la possibilità di configurare innumerevoli varianti di gioco.

Sono infatti configurabili due ruoli particolari, il Medico, in grado di somministrare kit medici ai compagni per ripristinare in parte i loro punti vita, ed il Geniere, in grado di fornire caricatori a chi li avesse finiti e di disinnescare ordigni esplosivi grazie ad apposite funzioni.

Sono inoltre presenti molti "gadget" basati sul reale equipaggiamento degli eserciti moderni quali granate, flash bang, mine claymore, lanciarazzi, ordigni esplosivi da poter disattivare con combinazioni numeriche o con il classico taglio di un cavo… e perché no, una combinazione dei due, designatori laser, Kit per mezzi di trasporto in grado di eliminare, grazie ad un impulso, tutti i passeggeri.

Per finire in bellezza, a partita finita, sarà possibile inviare tutti i dati rilevati ad un PC per poter leggere le statistiche dei giocatori ovvero: colpi sparati, colpi a segno, nemici eliminati, colpi a segno su amici, compagni eliminati (che ahimè, danno punteggio negativo), percentuale precisione, kit medici ricevuti, numero di eliminazioni subite e totale punteggio conseguito.

La preferenza del pubblico per il Kit esterno già assemblato è data dal fatto di poter smontare in pochi minuti l'anpeq da una replica per poi spostarlo su una differente, potendo quindi gestire con un notevole risparmio economico varie repliche, con un unico Kit Laser Tag. Ciò è possibile poiché tutte le caratteristiche dell'arma simulata sono configurabili a piacimento e con facili e brevi passaggi, direttamente sull'anpeq.

La possibilità di utilizzare un sistema elettronico anziché meccanico (come fino ad ora sulle ASG), gode di ulteriori innumerevoli vantaggi dovuti alla sua versatilità.

Innanzitutto le distanze di ingaggio aumentano considerevolmente. Basti pensare che vi sono ben cinque tipi di proiettori da poter montare sull'arma replicata, in base alla reale gittata di quest'ultima, con distanze massime di ingaggio che vanno dai 130 fino a più di 350 metri di gittata, per la felicità di tutti gli sniper.

La parte elettronica è però il cuore del Laser Tag. Essa può essere configurata a piacimento da ogni giocatore a seconda della modalità di gioco che si vuole affrontare.

V'è la possibilità di rendere il gioco più realistico possibile configurando i danni inflitti dalla replica a livelli molto alti, o viceversa di impostarli molto bassi per consentire all'avversario di essere colpito varie volte prima di essere elimiato, di configurare danni differenziati a seconda del calibro utilizzato dalla replica, di impostare protezioni balistiche che riducono il danno inflitto dagli avversari, di modificare il parametro vita, ad esempio aumentandolo ad un "giocatore V.I.P.".



Insomma l'elettronica ha decisamente pochi confini e il Laser Tag rende sicuramente la simulazione il più vicina possibile alla realtà grazie alla sua notevole versatilità. Basti pensare alle ultimissime innovazioni che il team di Ricerca e Sviluppo della RED RAY hanno implementato nel nuovo firmware in distribuzione da Ottobre 2011.

Sono infatti state accontentate le richieste dei giocatori che richiedevano ora modalità di gioco in grado di simulare situazioni particolari, pertanto sono state aggiunte la Zombie Mode e la Modalità di Respown "Ape Regina" ora simulazioni ancora più accurate delle caratteristiche reali delle armi, ovvero la possibilità di ridurre la precisione della replica durante una raffica prolungata.

Di seguito illustriamo per la vostra curiosità le più frequenti modalità di gioco e le più utilizzate opzioni configurabili.


MODALITA' DI GIOCO:

Laser tag
Modalità Classica

I giocatori hanno un determinato numero di Punti Vita preimpostato e una volta eliminati restano fuori dal gioco fino alla conclusione della tappa per poi tornare operativi la tappa successiva con tutte le statistiche e le impostazioni ripristinate.

Modalità Respawn

I giocatori hanno a disposizione un numero predefinito ed impostabile di vite da poter sfruttare. Ogni qualvolta si rientra in vita si può decidere se far sì che il giocatore abbia le proprie statistiche totalmente ripristinate, o solo in parte (ad esempio un numero di caricatori pari a quelli che aveva al momento della sua eliminazione). Grazie al dispositivo multifunzione TK3 è inoltre possibile inviare il respown a chiunque sia nei suoi pressi, obbligando quindi il giocatore eliminato a recarsi in un punto predeterminato del campo.

Modalità Zombie

La modalità zombie è la più recente, insieme alla modalità Master Leader la introdotta dalla RED RAY.
In tale modalità i giocatori che svolgono il ruolo di Zombie non avranno possibilità di sfruttare le protezioni balistiche e le loro armi avranno gittata e cadenza di fuoco inferiore rispetto ad un "non morto". Potranno tornare in vita un numero predefinito di volte, solo però dopo un tempo predefinito, ovviamente configurabile a piacimento dei giocatori. Essendo zombie inoltre perdono il vantaggio di curarsi ma se un medico umano dovesse averne la possibilità durante il periodo di attesa prima della rinascita, può farli ridiventare esseri vivienti!
Inoltre è prevista la continua emissione di un suono da parte della replica utilizzata dallo zombie per renderlo inequivocabilmente identificabile agli altri giocatori.

Modalità Master Leader

La modalità Master Leader prevede la possibilità di configurare uno o più giocatori con una particolare abilità, ovvero quella di riportare in vita i compagni eliminati, ma non loro stessi. L'unico modo quindi, per eliminare definitivamente e totalmente la squadra avversaria, è quella di eliminare il Master Leader dal capo di battaglia.

OPZIONI CONFIGURABILI:

Kevlar:

Grazie al numero di Kevlar configurati sarà possibile dimezzare il danno che viene inflitto dal numero di proiettili pari al numero di Kevlar (ovvero tre kevlar dimezzeranno il danno a tre colpi subiti). In questo modo avrà finalmente un senso indossare elmetti e giubbotti tattici, poiché solitamente tale opzione è configurata, appunto, in base all'abbigliamento effettivamente indossato dal giocatore.

Danni Arma:

Inizierà a diventare fondamentale scegliere un arma adatta allo stile di gioco. Un Mp5 ed un M14 hanno calibri diversi ed avranno quindi danni diversi, oltre che gittata e cadenza di fuoco, per simulare il più possibile la controparte reale.

Medico:

Il medico può curare compagni di squadra e se stesso. Unica condizione è che lui o il compagno abbia meno di un determinato numero di Punti Vita, e di conseguenza, non potrà far salire i punti vita al di sopra dello stesso limite.
Inoltre sarà fondamentale un buon feeling con la squadra poiché durante le cure saranno bloccati sia il suo fucile, sia quello del compagno, pertanto saranno facili prede dei nemici e sarà la squadra a dover guardare loro le spalle.

Laser tag
Geniere:

Il geniere oltre a poter ricaricare i caricatori esausti può disinnescare, grazie a funzioni particolari, gli ordigni esplosivi. Sarà cioè in grado di sapere quale sia il filo da tagliare o qual è la combinazione della bomba, grazie ad un apposito menù.

IR Boost:

Grazie a questa opzione sarà possibile aumentare o diminuire l'intensità del raggio infrarosso per poter giocare al meglio anche in ambienti chiusi o in notturna.

Inoltre con l'ultima modifica di Ottobre 2011 è stata inserita la possiblità di attivare l'inceppamento dell'arma e la perdita di precisione dovuta all'effetto rinculo per rendere ancora più realistico il gioco, non solo ma ora, grazie alla modalità "agonia" il vostro avversario non morirà direttamente ma si troverà in una situazione di stallo in cui potrà essere riportato in vita entro un breve termine, durante il quale la sua replica, per il vostro divertimento, emetterà suoni di strazio. Senza le dovute cure, ahilui, morirà!

Del Laser Tag sapete abbastanza direi, non vi resta che provare!


 
Torna ai contenuti | Torna al menu